Bere bene. La guida al buon bere di Carrefour Sicilia

Nella cultura gastronomica si parla spesso di mangiare bene. Bere bene è altrettanto importante, scegliendo con cura cosa versare nel calice o nel bicchiere. Quella che offriamo qui non è soltanto un catalogo vini (peraltro ricco di eccellenti proposte), ma anche una vera e propria Guida al buon bere. Scarica il nostro vademecum e lasciati trasportare nella dimensione del Bere bene, dove ad ogni sorso c’è il piacere e la consapevolezza di concedersi il meglio.

Scarica “Bere bene. Guida al buon bere”

Bere bene, un percorso di gusto

Scegliere una bottiglia di vino è un po’ come scegliere la meta di un viaggio, perché è sulla base di essa che si costruisce l’esperienza da vivere. Assaporare un bicchiere di vino è un vero e proprio percorso di gusto, che si snoda su note fruttate, aspre, dolci o speziate; sulle alture di gradazioni differenti; sulle sfumature e l’intensità dei colori che caratterizzano ogni etichetta. Ma è anche la narrazione di un territorio e della sua identità, vista attraverso specificità, origini e abbinamenti. Nel nostro catalogo vini scoprirai questo affascinante itinerario di gusto in cui trovano spazio rossi sontuosi, bianchi soavi e rosé irresistibili.

Scarica “Bere bene. Guida al buon bere”

Roteare il calice, un giro tra note e profumi

Roteare il bicchiere, iconico gesto del sommelier, è oggi una pratica diffusa – quasi abusata – tra gli amanti del vino. Ma perché si rotea il calice di vino? Questa pratica ha una precisa funzione: serve a ossigenare il vino che è stato a lungo chiuso nella bottiglia, come i vini riserva, tra cui Amarone e Barolo, solo per citare i più noti. Grazie alla roteazione, il contatto con l’ossigeno apre il bouquet aromatico e aiuta a sprigionare i profumi del vino.
Diverso il discorso per i vini giovani. Roteare un calice con un vino novello, potrebbe infatti rivelarsi quasi penalizzante per la freschezza dei profumi. Questo perché l’ossigenazione fa evolvere velocemente il vino e il rischio è quello di accelerarne l’invecchiamento.
Lo stesso vale per le bollicine e i vini frizzanti. Mai roteare il flute: si perderebbero irremediabilmente tutte le bollicine.

bere bene la guida al buon bere

Bollicine, la frizzante allegria del buon bere

Lo spumante viene spesso associato alle grandi occasioni o semplicemente a un brindisi. In realtà, quella delle bollicine è una dimensione molto più interessante da esplorare, con abbinamenti piacevoli e sorprendenti. Dall’antipasto al dessert, spumanti e prosecchi possono infatti accompagnare perfettamente tantissimi piatti, stando ben attenti a bilanciare maggiore o minore dolcezza con il sapore delle pietanze. La regola generale per la scelta di un vino spumante è la seguente: più dolce è il piatto e più dolce dovrebbe essere la bollicina scelta. Stesso discorso per la struttura: piatti leggeri richiedono vini leggeri.

Liquori e distillati, il piacevole rito del fuori pasto

Oltre la tavola: bere bene è un momento da concedersi anche dopo i pasti, continuando a esaltare il palato con i sapori unici di liquori e distillati. Un rituale antico, nato nel 1500 quando Caterina de Medici offriva ai propri ospiti il liquore come simbolo di benvenuto e che arriva fino ai giorni nostri in un tripudio di aromi e tecniche di distillazione. A ciascuno il suo, da bere in purezza, assaporandone lentamente ogni nota e sfumatura, oppure da utilizzare sapientemente come ingrediente per cocktail perfetti. Scopri la nostra pregiata selezione di liquori e distillati, ottime idee regalo per le feste natalizie. Scopri il nostro catalogo ricco di proposte ed offerte eccezionali:

Scarica “Bere bene. Guida al buon bere”

 

bere bene la guida al buon bere